Pablo Neruda

“Ognuno ha una favola dentro, che non riesce a leggere da solo.
Ha bisogno di qualcuno che, con la meraviglia e l’incanto negli occhi,
la legga e gliela racconti.”

Il vaso rotto

“Per un occhio esperto è sempre possibile notare il punto esatto in cui il vaso si è rotto.
Ma quel vaso trasmetterà un’impressione di saggezza perché sa qualcosa che un vaso intatto ignora: cosa significa andare in pezzi e tornare interi.”

Salman Akthar

Quante volte abbiamo bisogno di sentirci perfetti, all’altezza della situazione.
Quante volte fatichiamo a raggiungere il nostro ideale di perfezione e finiamo per giudicarci e sentirci inadeguati.
Spesso, molto più spesso di quanto ci rendiamo conto.
Purtroppo – anzi io penso per fortuna – non è possibile raggiungere la perfezione.
Siamo già perfetti così come siamo ora, in questo momento, ed è inutile e faticoso cercare di arrivare ad un traguardo che in realtà abbiamo già raggiunto.

Cerchiamo la perfezione per ottenere la stima, il consenso, il riconoscimento da parte delle persone che ci sono vicine e che per noi sono importanti. E se da un lato è un atteggiamento lodevole, dall’altro ci allontana dall’unica persona che può amarci veramente per come siamo, incondizionatamente e per sempre: noi stessi.

Prendersi cura di sé fisicamente e mentalmente è importante. Curare l’alimentazione, il nostro benessere, concederci quei famosi cinque minuti in cui rivolgere l’attenzione dentro noi stessi, tornare in contatto con il nostro sentire, ci permette di vivere meglio e con attenzione.

Molte persone arrivano al mio studio chiedendomi di aiutarle a risolvere problemi fisici che spesso derivano da un accumulo di stress o dal rimandare “al momento opportuno” (che non si verifica quasi mai) la cura di un acciacco che non sembra poi così difficile da sopportare finchè non diventa cronico.
Come se ci giudicassimo deboli o imperfetti a riconoscere un disagio, sia esso fisico che emotivo. Un vaso rotto.

Il segreto allora, è fare un passo alla volta, momento per momento, dedicandoci più attenzione.
Miglioriamo la nostra vita.
Non decidiamo di stare male quando possiamo stare meglio.